Zisola


Azisa

Sicilia DOC

Lo splendore del bianco in Sicilia

Azisa, parola che dà origine al nome Zisola, significa anche "splendido", aggettivo che descrive in una sola parola il carattere di questo vino a base di uve Grillo e Catarratto.
Azienda: Zisola
Ubicazione azienda: Noto, Sicilia
Uvaggio: 50% Grillo, 50% Catarratto
Alcool: 12.73%
Acidità totale: 6.00‰
Ubicazione vigneti: 130 m.s.l.m.; esposizione S/E
Tipologia del terreno: Medio impasto, con prevalenza di calcare
Sistema di allevamento: Alberello
Densità viti per ettaro: 5.550 piante
Vendemmia: Effettuata a mano dal 1 Settembre (Grillo), 8 Settembre (Catarratto)
Temperatura di fermentazione: 15 °C
Imbottigliamento: gennaio 2017
Uscita: marzo 2017
Produzione: 38000 bottiglie
Formati: 750 ml - 1,5 lt
Prima annata prodotta: 2014
Profilo: Aromatico, fresco, note di fiori e agrumi, piacevolmente secco e minerale
Abbinamenti: Antipasti leggeri (acciughe su fette di arancia), Primi piatti di mare (pasta con le sarde), Verdure grigliate (peperoni in agrodolce)

Scheda Tecnica

Riconoscimenti

2016
  • Vinibuoni d'Italia3 Stelle
  • Vinous (Antonio Galloni)91 Punti
  • James Suckling90 Punti

Vendemmia

Annata caratterizzata da forte siccità infatti dopo le piogge avute alla fine di Ottobre 2015 fino all'arrivo della primavera si sono registrati solo 49 mm di pioggia, si è assistito ad un inverno con temperature sopra la media di 6°C, e conseguentemente una ripresa vegetativa anticipata di almeno dieci giorni rispetto la media. Anticipo che si è avuto durante tutto il corso della campagna, fino ad arrivare alla seconda settimana del mese di agosto dove non con poca preoccupazione si sono avuti acquazzoni che hanno ristabilito il giusto andamento dell'annata e ripulito le piante e l'aria da tutto il secco avuto fino ad allora. Da ricordare sicuramente le due ondate di caldo che ha investito la Sicilia la prima a cavallo tra giugno e luglio e la seconda i primi giorni di agosto toccando punte di 42°C.
Il ciclo vegetativo, in generale, si è avvalso all'inizio di temperature calde di giorno e fresche di notte, che ha fatto si che il germogliamento è risultato anticipato rispetto alla scorsa annata di circa dieci giorni, così come la fioritura (iniziata dopo la metà di maggio) cui è seguita una buona allegagione; anche l’invaiatura ha subito un anticipo rispetto alla media stagionale.
Questo andamento climatico e meteorico ha favorito una buona sanità sia per la vite che per i grappoli che sono arrivati con una buccia consistente fino alla vendemmia. Il risultato è stato molto soddisfacente e sicuramente in evoluzione rispetto le annate precedenti con vini ricchi di sostanze coloranti e acidità non indifferenti.
Inizio Vendemmia: 31/08
Fine Vendemmia: 27/09
Piogge (Somma delle precipitazioni dal 1/4 al 30/9): 225 mm
Indice Temperature (Somma della temperatura media giornaliera dal 1/4 al 30/9): 4202°C
Valutazione: Eccezionale