Press


16 April 2021

WineNews

Storia e futuro, vino e arte: l’etichetta del Ser Lapo di Mazzei firmata dagli studenti di Firenze

https://winenews.it/it/storia-e-futuro-vino-e-arte-letichetta-del-ser-lapo-di-mazzei-firmata-dagli-studenti-di-firenze_440211/

Storia e futuro, vino e arte: l’etichetta del Ser Lapo di Mazzei firmata dagli studenti di Firenze

La limited edition del Chianti Classico dedicato all’antenato di una delle grandi famiglie del vino toscano, ideata al Liceo Artistico di Porta Romana
Guardare al futuro mescolando vino e l’arte, coinvolgendo i più giovani: è la strada scelta da uno dei nomi storici della toscana del vino, che ha ridisegnato un’etichetta limited edition per uno dei suoi vini icona, il Ser Lapo Chianti Classico Riserva, dedicato al Marchese Lapo Mazzei, vissuto tra la fine del Trecento ed i primi del Quattrocento, e prodotto nella storica tenuta di Castello di Fonterutoli, in cui la famiglia si stabilì sin dal 1435, grazie al contest organizzato in collaborazione con il Liceo Artistico di Porta Romana di Firenze. I disegni selezionati sono stampati su un cartoncino che avvolge la bottiglia.
L’idea è stata quella di andare a creare un connubio tra un prodotto storico e le nuove generazioni, tra vino e arte, tra eccellenze toscane, coinvolgendo gli studenti del Master in Arti Grafiche dello stesso Liceo lasciando libero sfogo alla loro creatività, promuovendo una collaborazione tra il settore pubblico e il settore privato. Sono stati presentati cinque progetti e tra questi hanno primeggiato gli studenti Leonardo Filippini e Marialuce Toninelli, “che meglio hanno saputo interpretare con creatività, ironia ma anche con attinenza storiografica, il rapporto d’amore e di profonda conoscenza tra il vino e Ser Lapo Mazzei”.
“Da Febbraio 2020 abbiamo incaricato gli studenti del primo e del secondo anno del Corso di Perfezionamento Arti Grafiche del Liceo - spiega Giovanni Mazzei - di realizzare dei disegni che interpretassero alcune frasi sul vino scritte dal nostro antenato Lapo Mazzei, tra la fine del 1300 e l’inizio del 1400, nella corrispondenza con l’amico Francesco Datini e raccolte poi nel libro “Antiche Lettere di vino”.
L’obiettivo era di mettere alla prova i giovani artisti con un progetto contemporaneo che avesse come soggetto un pezzo di storia del mondo del vino e del Chianti Classico in particolare; i risultati sono stati eccellenti e non è stato semplice scegliere un vincitore, infatti alla fine si sono aggiudicati il primo posto in due”. Gli studenti sono stati affiancati in questa attività speciale, resa possibile grazie al Dirigente Scolastico Laura Lozzi, dai professori Silvia Vanni e Roberto Nannicini. Le bottiglie, nei prossimi mesi, saranno disponibili in Italia, ed in due mercati strategici come Usa e Uk.
  • Ser Lapo