Castello di Fonterutoli

Siepi


Posto nel comune di Castellina in Chianti, sul versante rivolto verso la Val d'Elsa, a un’altitudine che va dai 250 ai 330 metri con esposizione Sud/Sud-Ovest, ha una superficie complessiva di 14 ettari, coltivata a Sangiovese e Merlot, e una piccola parte a Cabernet Sauvignon, con una densità di 4200/6700 piante ettaro. Il terreno è caratterizzato da una tessitura di medio impasto, tendente all'argilloso con presenza di calcari marnosi e arenarie calcifere. L'eccezionale giacitura, il particolarissimo microclima e le rilevanti escursioni termiche tra il giorno e la notte, rendono questa micro-zona unica per vocazione qualitativa.
In un documento conservato nell’archivio di famiglia a Fonterutoli, già nel 1435 Siepi è annoverato tra le proprietà di Madonna Smeralda Mazzei, descritto come un “un pezzo di terra contigua alla casa, olivata, vitata e querciata…”, quindi è certamente uno dei vigneti più antichi d’Italia.