Belguardo


Belguardo Rosé

Toscana IGT

"One of Italy's Finest Rosés Wines". Robert Parker

Nato dal “matrimonio” di Sangiovese e Syrah, viene vinificato a contatto con le bucce per poche ore. Ricco e intenso, è un vino particolarmente duttile che si esalta in compagnia di una lunga serie di piatti.
Azienda: Belguardo
Ubicazione azienda: Maremma, Toscana
Uvaggio: 50% Sangiovese, 50% Syrah
Alcool: 13.50%
Acidità totale: 6.60‰
Ubicazione vigneti: 70-130 m.s.l.m.; esposizione S-S/O
Tipologia del terreno: Prevalenza di Arenaria e Alberese
Età delle vigne: 16 anni
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Densità viti per ettaro: 6.600 piante
Vendemmia: Effettuata a mano dal 9 Settembre (Syrah), 12 Settembre (Sangiovese)
Vinificazione: Macerazione pellicolare di 1 ora (Syrah), 2 ore (Sangiovese)
Temperatura di fermentazione: 14 - 16 °C
Maturazione: 3 mesi sulle fecce fini in tini di acciaio
Imbottigliamento: febbraio 2020
Uscita: marzo 2020
Produzione: 59000 bottiglie
Formati: 750 ml - 1,5 lt - 3 lt
Prima annata prodotta: 2007
Profilo: Intenso e fresco, sentori di fiori di ciliegio, morbido e dal finale piacevole e minerale
Abbinamenti: Antipasti, primi piatti con sughi rossi, pizza, pesce e verdure al vapore, salumi, formaggi…

Scheda Tecnica

Vendemmia

L’inverno in Maremma è stato caratterizzato da temperature leggermente superiori rispetto alla norma e precipitazioni inferiori alla media; andamento meteo che si è protratto anche per i mesi di marzo e aprile, causando un lieve rallentamento delle fasi fenologiche iniziali.
Un maggio tra i più piovosi degli ultimi anni ha poi fatto registrare una decisa inversione di tendenza: abbassamento delle temperature e abbondanti precipitazioni irregolari, a carattere temporalesco (brevi ma intense), che hanno ulteriormente rallentato il ciclo vegetativo della vite.
Giugno e luglio sono stati invece mesi caldi, con temperature ben al di sopra della media stagionale arrivando a toccare punte di 35-36°C per 7-10 giorni consecutivi; i vigneti comunque hanno ben reagito e sono arrivati al momento della raccolta in ottime condizioni fisiologiche, supportati da pratiche e scelte agronomiche applicate nella giusta misura.
Tutte le vicissitudini climatiche e meteorologiche hanno fatto rientrare in un calendario normale l’epoca di vendemmia, dopo gli anticipi registrati negli ultimi anni; questo, accompagnato da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte in vendemmia ha favorito una lenta ma graduale maturazione e accrescimento dei grappoli con un ottimale sviluppo degli aromi permettendo di ottenere vini di elevatissima qualità.

Inizio vendemmia: 5 settembre
Fine vendemmia: 10 ottobre
Piogge (Somma delle precipitazioni dal 1/4 al 30/9): 376 mm
Indice temperature (Somma della temperatura media giornaliera dal 1/4 al 30/9): 3909 °C
Valutazione: Eccellente