Belguardo


Tirreno

Maremma Toscana DOC

Un taglio bordolese con un tocco speciale

Tyrrhenus, carismatico, fiero e intrepido principe dei “Tyrrhenoi”, guidò il suo popolo in Italia centrale fondando la civiltà Etrusca e importando la cultura del vino. Al suo carattere si ispira "Tirreno", un nuovo vino dai vigneti di Belguardo che si affacciano sul Mar Tirreno, subendo la benefica influenza delle sue brezze.
Azienda: Belguardo
Ubicazione azienda: Maremma, Toscana
Uvaggio: 65% Cabernet Sauvignon, 20% Alicante, 10% Cabernet Franc, 5% Petit Verdot
Alcool: 13.90%
Acidità totale: 5.90‰
Ubicazione vigneti: 70-130 m.s.l.m.; esposizione S-S/O
Tipologia del terreno: Prevalenza di Arenaria
Età delle vigne: 11 - 16 anni
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Densità viti per ettaro: 6600 piante
Vendemmia: Effettuata a mano a partire dal 16 Settembre
Temperatura di fermentazione: 28 - 30 °C
Tempo di macerazione: 16 - 18 giorni
Maturazione: 12 mesi in piccoli fusti di rovere francese (225 l.)
Imbottigliamento: febbraio 2017
Uscita: maggio 2017
Produzione: 47000 bottiglie
Formati: 750 ml - 1,5 lt - 3 lt
Prima annata prodotta: 2014
Potenziale di invecchiamento: 10 anni e oltre
Profilo: Intenso, elegante e vivo, note di macchia mediterranea e ribes nero, finale sapido e avvolgente, estremamente piacevole.
Abbinamenti: Primi piatti con cacciagione, Stufati di carne bianca, verdure al forno

Scheda Tecnica

Vendemmia

L’anno 2015 è iniziato con un inverno mite e piovoso. Le temperature sono calate poi decisamente arrivando a toccare minime di -4 °C considerate “atipiche” per la Maremma toscana. Questo gelo unito alle abbondanti piogge del bimestre Novembre-Dicembre 2014 hanno permesso al terreno di strutturarsi perfettamente e di poter meglio sopportare le temperature e l’aridità estiva.
L’estate Maremmana ha regalato temperature ben al di sopra delle medie stagionali.
Tra la metà e la fine di agosto, la pioggia caduta ha permesso alle viti di portare a maturazione le uve in modo perfetto.
La raccolta è iniziata il 3 settembre. Il cuore della vendemmia è stato tra il 28 ed il 30 settembre con la raccolta dei sangiovesi destinati alla produzione di un Morellino che, sicuramente, si preannuncia come uno dei migliori degli ultimi anni.